Bosco di Malabotta

Bosco Malabotta

Ubicazione:

Provincia: Messina;
Comuni: Montalbano Elicona, Roccella Valdemone, Malvagna, Francavilla di Sicilia, Tripi, Mojo Alcantara;
Estensione: 3221,95 ha di cui 1516,87 in zona A e 1705,08 in zona B.
Informazioni:

Il Bosco di Malabotta (700 - 1300 m slm) è un'area di eccezionale valore naturalistico. Si tratta di una vasto comprensorio naturale posto tra la fine dei monti Nebrodi e l’inizio dei monti Peloritani, formato da un ecosistema ricchissimo di flora e fauna.
Vanta, querce secolari, relitti botanici di grande valore e una fauna rappresentativa dell’habitat forestale. In genere il bosco è costituito da querce, pini, noccioli, castagni, pioppi e aceri, interrotti da splendidi esemplari di agrifoglio.
Dal punto di vista geomorfologico, nella parte centro-settentrionale dell’area, predominano i sedimenti argilloso-arenacei ed i profili delle alture sono dolci e regolari; nella porzione meridionale, invece, si hanno conglomerati di rocce calcaree che formano dirupi come quelli di Pizzo Castelluzzo, Serra Castagna, Pizzo Daniele e Pizzo Galera.
Ad Ovest sopra Montalbano, lungo la strada che collega il paese a Randazzo, al bivio poco prima di entrare nel bosco, si trovano le suggestive formazioni rocciose dell’Argimusco, altopiano posto ad una quota superiore ai mille metri, formato da suggestive formazioni rocciose, posto su una sella che fa da spartiacque fra la valle dell'Alcantara e la costa tirrenica al limite fra i monti Peloritani ed i Nebrodi.